lunedì 22 giugno 2020

Il ritorno alla normalita'

Italiani, siamo tornati nella banale normalita. I tristi aggiornamenti di contagiati,ricoverati,morti e guariti, nei radio e telegiornali sono scomparsi dalla prima pagina.Dei miliardi che arriveranno,forse,per salvare la nostra economia,si hanno poche notizie,frammentate incerte e contraddittorie,MES si MES no.Capire come e quando riapriranno le scuole e ancora un un esercizio difficile. Certo e'che,per la gioia dei milioni di sportivi da divano,il Campionato calciofilo ha iniziato le sue mirabolanti gesti,invadendo nuovamente le prime pagine di giornali,radio e Tv. Evviva.

52 commenti:

  1. E già, sembra come aver vissuto un incantesimo... che ci ha resi peggio di prima.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. purtroppo hai ragione....

      Elimina
    2. Il tempo passa,ma le soluzioni latitano e i soldi non arrivano.Finanziariamente l'autunno sara'tragico.
      Ciao,fulvio

      Elimina
  2. già ... il campionato di calcio in italia davvero era qyasi impossibile fermarlo ancora a lungo. Certo i motivi sono la nostra passione pallonara, ma anche tutto il business miliardario che ci gira attorno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo mille problemi e per me il Calcio e'certamente il meno importante.
      Ciao Stefano.fulvio

      Elimina
  3. Del campionato di calcio non ne sentivamo la mancanza. Ma gli equilibri economici hanno spinto nella sua direzione. Tutto come prima? No, il pericolo è ancora presente, purtroppo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Mariella,magari tutto come prima,e'il dopo che mi spaventa.
      Ciao fulvio

      Elimina
  4. Caro Fulvio, credo pure io che tutto ritorni nella normalità, se anche una ombra rimarrà e qualcosa in noi cambia.
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio, e un sorriso:-)
    Tomaso 

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Tomaso, la normalità è ancora lontana, ma sono fiducioso.
      Un. Abbraccio.
      Ciao fulvio

      Elimina
  5. La tua disamina è perfetta, aderente alla realtà. E, quanto apre, di calcio ne sentiremo sino anche ad agosto con la Champions. La speranza è che qualcosa rimanga dentro di noi, perché altrimenti è solamente tutto rinviato alla prossima situazione d'emergenza.
    Un salutone e alla prossima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, calcio a parte, oggi sono preoccupato perché vedo che moltissimi abbassano le difese come se tutto fosse risolto mentre il vaccino è ancora lontano e l'economia non riprende mentre tantissimi perdono il lavoro.
      Un caro saluto. fulvio


      Elimina
  6. Eggià caro Fulvio , questa cosiddetta normalità che tanto ci è mancata , tanto desiderata , ma che ai più sembra non aver insegnato nulla dei mesi passati.
    Speriamo vada tutto bene , ecco adesso questa frase serve ancora di più.
    Un abbraccio per una buona serata.

    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Rosy, l'ottimismo aiuta ma non siamo ancora fuori pericolo, la pandemia è ancora in agguato e l'economia non recupera.
      Un abbraccio anche a te. fulvio

      Elimina
  7. Ciao Fulvio, finalmente io sono di nuovo in giro. Per ora stare in giro, qui in Lombardia, ma dovrebbero farlo anche nelle altre regioni, con la mascherina in ogni posto pubblico, non mi pare molto un ritorno alla normalità vera. Si qualche passo in avanti lo abbiamo fatto ma il virus rimane in giro e non siamo alla fine purtroppo. Spero che arrivi presto il dannato vaccino altrimenti non saremo mai più libero. Troppo negativa, sarà un momento nero ? Un saluto e buona estate

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Elfa, ben tornata. I passi avanti sono pochi, il vaccino è ancora lontano e l'economia non si riprende, ma sopratutto moltissimi non seguono più le necessarie misure igieniche.
      Non sei troppo negativa, dobbiamo essere prudenti.
      Felice estate anche a te.
      Ciao fulvio

      Elimina
    2. Purtroppo hai davvero ragione Fulvio sono tristi momenti, ed anche se è estate rimane un momento in cui essere molto prudenti.
      Un saluto buona continuazione di settimana e serena, per quanto possibile, estate

      Elimina
  8. Un incubo che ancora gira.... intanto, notizia fresca di giornata, a mio figlio non rinnovano il contratto che era a tempo determinato fino al 30 giugno. In attesa che le cose migliorino anche nella ristorazione.... Ciao Fulvio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Ale,la ristorazione è la più lenta a ripartire,spero nel turismo di luglio e agosto.
      Un caro saluto. fulvio

      Elimina
  9. Far ripartire il calcio sembrava il problema principale di questo paese. Così ora l'italiano medio sarà narcotizzato dai movimenti del pallone mentre l'italiano saggio rimarrà vigile e preoccupato per quello che ci aspetta. Ciao Fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, io la penso come te. Adesso gli italioti hanno il calcio e sono felici. Spero solo che non si comportino tutti come i napoletani dopo la vittoria di Coppa. Fido nei saggi, ma siamo la minoranza.
      Un caro saluto. fulvio

      Elimina
  10. Dobbiamo tornare a produrre e consumare, anche tanto

    Sennò come la paghiamo la tua pensione? 😃

    RispondiElimina
  11. Non penso alla mia pensione,posso vivere con altro, ma a tutti quei giovani che hanno perso o perderanno il lavoro e ai molti che un lavoro non lo troveranno mai, pertanto è giusto che tu continui a produrre, per il consumare ci penso io.

    RispondiElimina
  12. Aggiungo che la scuola resta ancora al palo e che non ci sono linee guida chiare per ogni ordine e grado. Lentamente stiamo tornando però alla normalità e spero che per Dicembre tutto questo sia un ricordo. Del campiono di calcio non se ne sentiva la mancanza e lo dico da tifoso quale io sono.

    RispondiElimina
  13. Caro amico il calcio è l'oppio dei popoli e il popolo va accontentato. La normalità vera, da ottimista la vedo ancora lontana arriverà solo dopo il vaccino.
    Cari saluti fulvio

    RispondiElimina
  14. Rispettiamo le regole in attesa di un vaccino sicuro, solo cosi ritorneremo alla normalità.
    Buon pomeriggio.

    RispondiElimina
  15. Ciao Buongiorno come stai? Accetti uno seguendo il blog dell'altro? Possiamo essere amici (non c'è distanza per l'amicizia) e collaborare con i nostri blog. https://viagenspelobrasilerio.blogspot.com/?m=1

    RispondiElimina
  16. E' ancora una strana normalità, per quanto mi riguarda.

    RispondiElimina
  17. Condivido e rimarrà strana ancora per molto tempo
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
  18. stai tranquillo che lo sto facendo. anche se non basta mi sa

    RispondiElimina
  19. Ciao, facciamo tutti, ognuno per la sua parte, ritorneremo alla normalità, anche se non molto presto.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
  20. Lo confesso: il ritorno del campionato mi ha fatto molto piacere anche se spesso mi sembra che si giochi su ritmi degli anni '70. A volte ci vedrei bene "l'abatino" Rivera e i tiri "a foglia morta" della buon'anima di Mariolino Corso. Per il resto della vita sociale spero nella ripresa anche se è chiaro che sarà dura. Un caro saluto a te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà dura ma possiamo farcela sopratutto se tutti comprendono che ancora non siamo fuori pericolo.
      Non sono un nemico del gioco del pallone, ma credo che giocare senza un pubblico è con un calendario impegnativo, falsi i risultati. Forse era meglio arrendersi come, saggiamente hanno deciso le altre federazioni. Un caro saluto.
      fulvio

      Elimina
  21. Che poi, la normalità è relativa :)

    RispondiElimina
  22. Condivido, c'è chi ama il caos e chi la noiosa serenità.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
  23. La paura come normalità mi pare la cosa peggiore che si possa accettare. Che il governo smetta di dare voce a chi dice bianco come chi dice nero... così facendo il virus non verrà sconfitto. Un'unica voce, verificata e condivisa, sarebbe l'arma necessaria.
    Buona domenica Fulvio.

    RispondiElimina
  24. Cara Sari,sono d'accordo, purtroppo in queste situazioni gli intervistati cercano di apparire, la solita gara tra esperti, che spesso esperti non sono.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
  25. E già sembra incredibile, e molti sembrano aver dimenticato subito quello che c'è appena stato. Una grande confusione credo accompagnerà quest'estate e a settembre?
    Un caro saluto.
    Stefania

    RispondiElimina
  26. Cara Stefania, se non seguiamo le raccomandazioni sarà un autunno difficile.
    Un caro saluto anche a te. fulvio

    RispondiElimina
  27. Ciao Fulvio...speriamo che non ci siano ricadute. Il caos e la paura dei mesi passati è stato un trauma per tutti e lascerà strascichi dolorosi in tanti. Vorrei cancellare questo periodo e persino i prossimi mesi a venire, non oso pensare a quello che dovremo passare tutti per riuscire a superare questa crisi che rimarrà nella storia e nella nostra memoria. Buon pomeriggio Fulvio.

    RispondiElimina
  28. Ciao Vivi', siamo sulla buona strada ma la fine di questo incubo è ancora lontana, spero che tutti comprendano che la prudenza e necessaria come il rispetto della raccomandazioni igieniche che spesso è da tanti sono già dimenticate.
    Un caro saluto, fulvio

    RispondiElimina
  29. e per fortuna che tanti nonni non son crepati, così con le loro pinzioni continueranno a sostenere la progenie e con essa l'economia thajathana

    RispondiElimina
  30. ... MES si MES no: fumo negli occhi per nascondere i veri destinatari delle risorse messe in campo.

    RispondiElimina
  31. Che cosa si intende per normalità?

    RispondiElimina
  32. Sinceramente non lo so più.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
  33. Ora mi sembra leggendo e ascoltando tv non va tanto bene le parti vicino a noi
    Slovenia chiuso con Croazia oggi, Veneto riapparso assieme Emilia e Lazio. No, la vita di prima secondo me ce la possiamo scordare. Dovremo imparare a convivere e, il vaccino secondo me per essere sicuri effetti collaterali non sarà tanto presto anche se il governo ha già speso ma questa volta sono d'accordo sul non mi fido. Un abbraccio caro Fulvio non resta che stare attenti e non sottovalutare nulla. Buona giornata e buon se.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Edvige, come hai letto il mio ritorno alla normalità era tristemente ironico, oggi molti hanno abbandonato ogni prudenza convinti che la pandemia sia vinta. Purtroppo se tutti non rispettiamo severamente i protocolli ritorneremo al primo stadio, con tanti contagiati e tanti morti. La strada è ancora lunga fino al vaccino per tutti.
      Felice domenica.
      Ciao fulvio

      Elimina
  34. Caro Fulvio, questa è una anormale "normalità". Come sempre i politici italiani adottano la politica dello struzzo, seppelliscono la testa sotto la sabbia per non vedere in che stato è il paese. Il covid19 non è sparito, gli "editori seri,i professionisti dell'informazione" si sono piegati alle direttive del governo (meglio tacere) e intanto negli ospedali (anche in quello in cui lavoro io) continuano ad arrivare nuovi casi di persone contagiate. Sarà forse isteria di massa?
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  35. Cara Joanna, I contagi sono nuovamente in aumento, siamo sulla soglia pericolosa del ritornare alla fase uno, spero solamente che tutti seguano i protocolli di igiene.
    Oggi anche nella mia regione i contagi aumentano.
    Speriamo, ma la strada verso la normalità è ancora lunga e difficile.
    Grazie del tuo impegno lavorativo, come ringrazio tutti quelli che si prodigano con abnegazione in questo difficile momento.
    Buon fine settimana.
    fulvio

    RispondiElimina