sabato 9 novembre 2019

Meriggio d'autunno.



Oggi, il pomeriggio ,dopo tante giornate piovose ,mi regala un sole caldo,forse l'ultimo sole d'autunno.
Me lo godo seduto nel mio terrazzo con un sottofondo musicale e la bellissima vista sul Golfo triestino,un solo rimpianto,il tramonto arriverà troppo presto.



Felice domenica a tutti

sabato 2 novembre 2019


L'ignoranza.



                                                     (L'ignoranza nell'arte)

E'  la conoscenza che ci accompagna e ci aiuta a percorrere il difficile e impervio sentiero della vita. Qualcuno ha detto che ogni sapere ha un limite ,solo l'ignoranza è infinita, ed e' di queste ignoranze,perché sono di diverso tipo, che voglio scrivere.
Io la mia parte di ignoranza la conosco,ne ho tante e di più tipi ma  sono ignoranze che fanno male solo a me e mai ai miei simili. è altre sono le,
ignoranze che fanno male. l'ignoranza che come un tarlo produce la superstizione,la malafede,il terribile morbo del razzismo che genera la paura e l'odio verso il diverso.Oggi questi vergognosi sentimenti vengono spesso usati da certi politici per accaparrarsi i voti ,considerando che l'ignorante e' sempre preda dalla paura e dal desiderio di reprimere il pensiero di chi giudica diverso da lui,per il colore della pelle , per l'orientamento sessuale o per il credo religioso, questa subdola tattica di dividere e odiare,porta quasi sempre un sucesso e la politica attuale né è triste conferma.

Le ignoranze che minano la convivenza sono la meschinità di molti che credono,che avere la pelle chiara sia una patente di superiorità.
La protervia di quei Cattolici ,ortodossi e oscurantisti ,che tentano da secoli (Dio lo vuole) di imporre a tutti , loro morale,che spesso sono i primi a non seguire.
L' ignoranza unita ad una colpevole e voluta mancanza di memoria e di cultura storica, di tutte quelle persone che ancora oggi, nel  III millenio, inneggiano al vergognoso pensiero fascista.
______________________________________________________________________________

Oggi il mondo annega in oceani di chiacchiere false e inutili e pericolose*
Se le parole avessero una qualche consistenza materiale,il diluvio in confronto sembrerebbe una perdita d'acqua nella stanza da bagno.
(Pensiero di Gilbert Sinoue')

*aggiunta mia

venerdì 25 ottobre 2019

Musica ,letteratura e pittura.

                                        (Werner Egk,musica-Salvador Dali' pittura)

Quando ammiro un'opera d'arte che mi affascina cerco sempre di capire se altri artisti si sono ispirati allo stesso tema ma con altre espressioni.
Ieri, invitato a cena a casa di un amico,in occasione del suo anniversario di nozze,la mia curiosità si è soffermata su di un quadro (copia) intitolato "Le tentazioni di San Antonio"opera di un certo Felicen Rops a me sconosciuto.
Ritornando in casa,ho fatto una ricerca nella rete scoprendo che molti artisti si sono ispirati alle vicissitudini di questo Santo.

                                                       (Opera di Felicen Rops)

Di Salvador Dali conoscevo l'opera pittorica, certamente la più famosa ispirata al Santo, Gustave Flaubert per la letteratura e ultimamente il contemporaneo Vinicio Capossela per la musica forse non il più grande ma certamente il più ironico.






Molti anni fa,avevo proposto all' asessore della cultura della mia citta' di istruire una mostra a tema libero dove dei pittori presentavano un quadro al quale un musicista si ispirava con una melodia e uno scrittore portava un racconto sempre in tema all'opera.
L' idea mi sembrava interessante ma è stata bocciata,pazienza.





Sarei curioso di sapere se in qualche città è stata allestita una simile mostra,se si,fatemi sapere.
Grazie.

lunedì 14 ottobre 2019

L' O.N.U. un ente inutile?

Forti con i deboli e debole con i forti.

Correva l'anno 1991-2001 e i vari Paesi della Jugoslavia anelavano giustamente alla propria libertà.
La Jugoslavia era una federazione di stati e popolazioni molto diversi tra di loro per credo politico e religioso uniti sotto la dittatura di Josip Broz più conosciuto come Tito dove la Grande Serbia dettava legge.
Dopo le inutili richieste di autonomia dal giogo della Serbia, non accolte, si passo inevitabilmente ad un guerra di tutti contro tutti e una volta raggiunta ,da questi Paesi, una autonomia si passo' alle vendette e ad una vergognosa pulizia etnica.Allora finalmente sotto l'egida dell' ONU,tutte le nazioni o quasi
Stati Uniti compresi ,giustamente intervennero con  truppe di terra e con i bombardamenti per far cessare le stragi.La strage di Srebrenica, però, dimostrò che le truppe inviate,i famosi Caschi blĺu dell'ONU,non intervennero,forse,  per paura,di fronte al massacro di 8300 disgraziati Bosniaci reclusi nel campo di Srebrenica uccisi dal boia Mladich su ordine del presidente della repubblica Serba di Bosnia,Radovan Karadzich.
Oggi una altra strage è alle porte,per mano dei Turchi di Erdogan verso i Curdi con la vergognosa indifferenza di Trump e i soliti tentennamenti dell'Europa.
In Yuguslavia l'ONU è intervenuto perché nessuno creò problemi, era una nazione di poco peso politico mentre  oggi la Turchia e il suo vergognoso dittatore Erdogan ha un notevole peso politico e allora l'ONU ,l'Europa e gli Usa tutti proni con le braghe abbassate e il popolo Curdo se la sbrighi da solo.Voglio ricordare che se oggi le bandiere nere del Califfato non fanno più paura, lo dobbiamo ai  Curdi che hanno combattuto per noi.

mercoledì 9 ottobre 2019




Poliziotti.


                                



Nella mia Trieste,citta'abbastanza tranquilla e tollerante,qualche giorno fa,due poliziotti sono stati uccisi senza motivo da uno squilibrato.Un fatto gravissimo che credo tutti ora mai conoscono perche ha monopolizzato tutte le prime pagine vari giornali.
Ma non è il fatto in se che voglio commentare,ma le vergognose offese,rivolte a questi poliziotti,sui social da vergognosi individui spinti da rabbia, oddio ma sopratutto stupidità.
I poliziotti sono prima di tutto esseri umani,sono uomini e donne e come tutti noi, possono essere buoni cattivi intelligenti o stupidi,maleducati,ecc.
Io,non odio nessuno,ma ci so ne persone che apprezzo più di altre e posso anche disprezzare,ma non potrei mai odiare o disprezzare una categoria.
Questi vergognosi figuri sono stati individuati e denunciati e spero vengano puniti severamente,


mercoledì 2 ottobre 2019


Il presente,questo sconosciuto




Il passato e passato,scordiamolo,il presente non è  ancora pervenuto e il futuro va alla grande.

Gli anni tra il "60-70 sono stati gli anni futuribili,si parlava di cosa accadrà,delle future conquiste spaziali addivenire,anche la moda si ispirava al futuro con i disegni geometrici di Andre Courreges e le prime mini o micro gonne in tessuto plasticato argento e Odissea nello spazio (film) sbancava al botteghino ma la vita politica e finanziaria guardava all'oggi.
La Dc e il Pc giurati rivali,parlavano,quasi la medesima lingua e i Sindacati,vere forze popolari, dirette da grandi uomini,aiutavano il paese a crescere in una Italia dove i ricchi erano meno ricchi e i poveri meno poveri.E stata l'epoca dell'oggi e dell'abbiamo fatto,abbiamo dato,abbiamo ottenuto.
Oggi siamo ritornati al futuribile,bellissimo per la moda,l'arte e la letteratura,ma grave per l'impegno politico finanziario.Oggi l'oggi è sconosciuto,tutto e portato al domani,i sindacati,diretti da misere figure annunciano che domani si aprirà un tavolo per questo o quello e i vari politici,ministri e simili,di Dx ,Sx,di sotto o di sopra promettono che: dobbiamo deliberare a breve,concludermo presto,decideremo alla prossima riunione.sottoporemo a...,ipotizzeremo forse.
E il domani,sarà come l'oggi di ieri,pieno di tante nuove promesse per il domani di oggi.

domenica 22 settembre 2019


 Musica.
Il pentagramma della vita

Ho sempre pensato che la musica, sia per chi la ama, la colonna sonora della propria vita,perché la musica,come la vita ha gli alti,i bassi, il contrappunto, la pausa, l'andante,lo scherzo.Tutte queste situazioni le possiamo trovare anche durante le nostre vicissitudini giornaliere.
Come potete immaginare leggendomi, sono appassionato di quella musica che molti chiamano seria,ma che serie non sempre è ,dipende dai compositori e dai loro momenti di vita creativa.Mozart era uno spirito allegro e scherzoso ha composto molte musiche che potremmo considerare "Eine Kleine Nacht Music" delle canzonette che inducono all'allegria ma anche sinfonie inquietanti per la profondità dei timbri e  del suono "Marcia funebre" al pari dei cantanti attuali,non molti pero',che possono interpretare tutti gli stati d'animo di una giornata, come un Fabrizio De Andre'che con i suoi meravigliosi colori vocali interpreta con pari bravura una triste "marinella"per arrivare all'ironico "Gorilla" o alle ballate di  religiosita in forma laicissima.
Così come i grandi musicisti o anche i cantautori che sono gli autori e gli interpreti della musica e delle canzoni,anche noi dobbiamo,nei giorni di sole o nella difficile navigazione con vento contrario, sempre ,essere gli autori e gli interpreti della nostra vita contrapuntata dalla melodia adatta.


                                 Dance me to the and of love. Leonard Cohen

Oggi ho scritto di me. Come molti,anche io ho avuto un periodo molto difficile,visite,diagnosi,interventi,terapie,ma non ho mai abbandonato la mia musica e mi ha aiutato molto.