sabato 25 luglio 2020

La bicicletta.

La riscoperta della pedalata.

Oggi pedalare è di moda e io sono contento, quando si parla e si scrive di biciclette e di piste ciclabili di pedalate organizzate e di cicloturismo. Io da cinquant'anni uso la bici come mezzo di trasporto cittadino e finalmente anche molti altri hanno compreso l'utilità di questo mezzo di trasporto, silenzioso, economico, non inquina ma è un toccasana per la linea. Grazie alla pedalata giornaliera non ho mai dovuto sottopormi a stressanti diete dimagranti e a  inutili esercizi ginnici.
Pedalate genti, fa bene al fisico e alla mente, ma sopratutto, al mare, non sarete costretti a mettere il mostra pance flaccide, culi cascanti e seni vinti dalla gravità.
Buon proseguimento a vacanzieri e non.

36 commenti:

  1. La pedalata è un ottimo esercizio cardiocircolatorio,pedalare aiuta ad abbassare il livello di colesterolo cattivo, pedalare regala buon umore. Quindi pedalare sì ma rispettando le norme di sicurezza e i pedoni (molti ciclisti usano i marciapiedi come piste ciclabili).
    Buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È vero, ma molto spesso sono i pedoni che usano le piste ciclabili come sentieri per le passeggiate con al seguito cani, carrozzine e bsmbini in libertà.
      Felice settimana, fulvio

      Elimina
  2. Hai perfettamente ragione,oltre a far mantenere la linea consigliano la bicicletta come anti Covid.Buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Olga, buon inizio di settimana.
      Ciao fulvio

      Elimina
  3. Caro Fulvio, la bicicletta è e sarà il mezzo più economico per muoversi, e per passeggiate sportive sicuramente che fa bene pure alla salute.
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Tomaso, la bicicletta ti dà una meravigliosa senzazioni di libertà.
      Un grande abbraccio.
      Ciao fulvio

      Elimina
  4. io uso la bicicletta per piccoli spostamenti e per la spesa, a Roma non è facile! Ma più di tutto ho paura dei ciclisti, indisciplinati e tracotanti all'inverosimile, peggio degli automobilisti
    Ora poi abbiamo pure i monopattici diabolici da cui guardarci!
    Buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho vissuto per molti anni a Roma, ma allora il traffico era scarso e pochi anche i ciclisti.
      I monopattino sono diabolici ma molto divertenti.Voglio comperarlo. Ciao Gatto, felice settimana.
      fulvio

      Elimina
  5. concordo, essendo un amante delle due ruote, ho ben tre biciclette, una a Milano (dove è praticamente impossibile usarla, salvo portarsi dietro una decina di catenacci antifurto, ed un paio nelle Marche, dove tra saliscendi spesso mi godo quella con la pedalata assistita ! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vivo a Trieste, una città piena di salite, anche impervie ma poi arrivano anche le discese, ottime per farsi del male. Grande idea la pedalata assistita, la uso spesso in città, ma la preferita rimane la M.B.
      Ciao fulvio

      Elimina
  6. La bicicletta da sempre unisce l'utile (spostarsi, girare anche viaggiare) con il dilettevole. A milano ormai cono migliaia come in tante altre città italiane (vuoi anche per tradizione nel tempo). Ma ha ragione stefanover perché oltre allo stato del selciato c'è anche il traffico. Certo a Genova, dalle mie parti, essendo la città fatta in gran parte di salite e scale la bicicletta non sempre vine usata, ma nelle zone in piano ne vedo molte...e quindi (eh! eh! eh!) pedaliamo che fa bene! Ottimo consiglio
    Un salutone e buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a Trieste le salite non mancano e io spesso scendo e senza vergogna spingo, ma dopo l'erta c'è sempre una invitante discesa.
      Felice settimana. fulvio

      Elimina
  7. Io vado a piedi e se non arrivo da qualche parte prendo il treno o chiamo un taxi.
    Molto semplice e salutare.
    Ti abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francesca, così ti perdi l'ebrezza del vento ner capelli.
      Un abbraccio anche a te. fulvio

      Elimina
  8. pedalare fa bene ai ginocchi infiltrati.
    qui a roma e' pericoloso, perche' non e' come bologna tutta piatta e nelle salite i camion ti sorpassano a 2 cm.
    Cosi' le mie bici riposano in cantina in attesa di una ricostruzione della metropoli ed un allargamento delle strade come avvenne per londra distrutta dalla guerra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero non sia necessaria una guerra per sistemare le strade di Roma, ma chissà.
      Io a Roma ho vissuto per molti anni, molti anni fa e andavo all'università pedalando, eravamo in pochi,sia in sella che in automobile e non c'erano le buche. Che tempi.
      Ciao fulvio

      Elimina
  9. La bici è stata il mio mezzo di locomozione preferito per tutti gli anni dell'infanzia e della giovinezza.
    Da anni vado a piedi. E sono contenta.

    RispondiElimina
  10. Nemmeno io sono più un giovinetto, ma amo sempre pedalare.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
  11. Avendo avuto in famiglia un campione di ciclismo dei lontani anni 20 e 30 del secolo scorso, che , quando ero bambino faceva il direttore sportivo, ho sempre amato la bicicletta ed ho spesso sfidato le salite.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La salita è dura ma poi arriva sempre la discesa.
      Ciao fulvio is

      Elimina
  12. Se qui non ci fossero sette colli e se non guidassero tutti come pazzi...se potrebbe fa’ !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  13. L'ho riesumata da poco - come accennavo in un recente post - con grande soddisfazione, e non intendo rinunciare al piacere di una serena e liberatoria pedalata, e ai suoi benefici.. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottima scelta, continua così. Il vento nei capelli è una meravigliosa senzazione.
      Ciao fulvio

      Elimina
  14. Ottimo mezzo di locomozione anche se da ne a Genova con tutti quelle salite diventa più complesso usare la bici ovunque

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vivo a Trieste,e la salite non mancano e allora dove non arrivo pedalando arrivo spingendo, ma poi ma poi mi godo la discesa.
      Ciao fulvio is

      Elimina
  15. come ho scritto da Alberto, il problema non è la bici ma i ciclisti, troppo spesso un pericolo per loro stessi e per gli altri

    RispondiElimina
  16. Concordo, ma i più pericolosi sono i pedoni che confondono che le ciclabili come corsie di passeggio per genitori, bambini e cani in libertà.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
  17. Se è per evitare inquinamento o diete dimagranti, basta camminare e correre.
    Se è una scelta di piacere, di godimento allora va anche bene la bici.
    Ciao

    RispondiElimina
  18. Per molti anni ho usato la bicicletta come mezzo di trasporto cittadino, con la comodità di non dover cercare un parcheggio, poi mi sono appassionato.
    Oggi pedalo volentieri sulle strade sterrate del Carso triestino.

    RispondiElimina
  19. Io non guido la macchina e quindi i miei due mezzi di trasporto preferiti sono:
    la bicicletta
    e le mie gambe
    ovviamente il bicicletta si và più spediti.

    RispondiElimina
  20. Ciao Stefania, anche io cammino molto volentieri ma ultimamente ho le ginocchia distrutte da usura, con la bicicletta vado meglio.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
  21. Che meraviglia andare in bicicletta , io la amo!
    Buon fine settimana caro Fulvio un abbraccio grande .

    Rosy

    RispondiElimina
  22. Ciao Rosy, hai ragione, la bicicletta e uno stupendo nezzo di trasporto che fa bene al fisico e alla mente.
    Un abbraccio
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
  23. Bello pedalare.
    Fai bene Fulvio, non smettere mai.
    Un forte abbraccio.

    RispondiElimina
  24. Grazie Pia Un grande abbraccio anche a te.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina