mercoledì 20 maggio 2020

Catene.







Incatenati per necessità

                                                        Prometeo incatenato,opera di Nicolas Sebastien Adam. Parigi Luvre.



Ieri abbiamo goduto del tutti,o quasi,liberi,dopo un lungo periodo dove la libertà  era condizionata dai protocolli anti contagio.
Devo dire che questo passato prossimo di clausura non mi ha turbato,ho accettato con serenamente questi obblighi imparando ad apprezzare lo stare in casa.
La lettura,la musica ,la soddisfazione di vedere le mie piantine crescere,la cucina,diventata una vera passione e gli esercizi ginnici mattutini e un'ora di ciclette sul mio terrazzo mi hanno dato la sensazione di essere libero e di non annoiarmi mai.
Insomma,non tutti i mali vengono per nuocere,se li affronti con serenità.

Oggi spero che tutti sapranno comportarsi con giudizio e attenzione,ricordando sempre che non abbiamo ancora vinto.




44 commenti:

  1. Anche io auspico che ci siano ancora buon senso e responsabilità. E' una fase delicatissima, non ci si può distrarre.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io spero nel buonsenso ma in giro ne vedo poco.
      Buona giornata anche a te.
      Ciao fulvio

      Elimina
  2. Caro Fulvio, spero che tutti abbiamo imparato, questa è stata una lezione di vita che non dimenticheremo.
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Tomaso, mi sa che molti non hanno ancora imparato.
      Un abbraccio.
      Ciao fulvio

      Elimina
  3. La gente dovrebbe capirlo. Sempre cautela.
    Anche se immagino che ogni rischio sia calcolato.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui a Trieste la gente ubbidisce, maschera e distanza regolamentare, peccano un poco i giovani all'ora dell'aperitivo.
      Speriamo in bene.
      Ciao fulvio

      Elimina
  4. Anche io l'ho vissuta allo stesso modo, con il massimo di serenità possibile facendo tutte le stesse cose che hai elencato. Mi manca il mare, ma fra non molto riuscirò a tornare in Liguria (anche se leggo che nella mia regione c'è mugugno contro i lombardi, spero che vada tutto bene). Adesso entriamo nella fase che per molti aspetti è più difficile della precedente. Cautela e aggiungo anche buonsenso e maturità nelle scelte, perché certi assemblamenti che ho già visto mi sanno molto di gente, appunto, immatura e carente di buon senso.
    Un salutone e alla prossima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che la cautela la maturita e il buonsenso non abbondano, sopratutto tra i giovani, ma sono ottimista con....riserva.
      Un caro saluto. fulvio

      Elimina
  5. Dalle notizie che arrivano dal Veneto mi sembra che non ci si comportino con giudizio visto che Zaia minaccia di richiudere.
    Hanno aperto i recinti e le pecore corrono fuori.
    Speriamo in bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E non solo in Veneto, anche da noi, alla sera i bar all'ora dell'aperitivo, sono presi d'assalto da orde di giovanissimi incuranti delle raccomandazioni.
      Speriamo, ciao, fulvio

      Elimina
  6. Ciao Fulvio, mi rallegro nel leggere queste tue righe.
    Penso che in questo momento dobbiamo stare attenti ed essere più prudenti e responsabili di prima.
    Avuta l'opportunità di raggiungere le seconde case sono andata a curare le mie rose e i miei gerani, sapessi quanta pena mi ha fatto vedere quello stato di abbandono.
    Oggi sono rientrata anche se ancora c'è tanto da fare.
    Buona serata, un saluto caro
    Rakel

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rachele, le piante sono delicate ma sanno riprendersi, vedrai presto saranno più belle di prima.
      Per la prudenza ho qualche dubbio, gia vedo, alla sera tsnti sconsiderati che affollano i bar, senza nessun rispetto felle raccomandazioni.
      Speriamo bene.
      Un abbraccio.
      Ciao fulvio

      Elimina
  7. Neppure a me la clausura ha turbato. Coi libri non si viaggia fisicamente ma si viaggia in un altro modo.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I viaggi della fantasia sono metavigliosi. Non comprendo come si possa vivere senza la lettura.
      Ciao fulvio

      Elimina
  8. Nei casi di emergenza, come quello che stiamo vivendo, la chiusura è stata una necessità. Non ti nascondo, che visto che caratterialmente sono un'irrequieta, un pò mi è pesato stare sempre in casa.
    Spero che le persone,ora, adottino le varie misure precauzionali consigliate e, finchè non sarà disponibile un vaccino abbiano degli atteggiamenti cauti.
    Serena sera e un saluto, Fulvio,silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia, solo i primi giorni di clausura mi sembravano eterni, poi mi sono adeguato.
      Anche io spero che tutti si comportino secondo le regole, sono ottimista con riserva.
      Un caro saluto.
      Ciao fulvio

      Elimina
  9. Visti i dati sulla mortalità credi che i più anziani saranno molto cauti, i giovani si daranno alla pazza gioia!! L'importante è che non si avvicinino troppo gli uni agli altri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo ma se tutti giovani e vecchi seguono le regole è meglio.
      Ciao fulvio

      Elimina
  10. se apri è oggettivamente difficile frenare. se non per paura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Basta capire che è una apertura condizionata ai nostri comportamenti.
      Ciao fulvio

      Elimina
  11. Ciao, l ho notato anche io, il passare a questa fase 2 mi fa sentire un po' di nostalgia della fase uno, dove c'era silenzio ed intimità, ora è un brulichio confuso. Credo che confidare nella responsabilità personale sia purtroppo ancora utopico. Incrociamo le dita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero nella intelligenza di tutti, ma con riserva.
      Come scrivi tu, incrociamo le dita.
      Ciao fulvio

      Elimina
  12. Sono pienamente d'accordo con te. Anch'io mi sono adattato e ho cercato di cogliere il lato positivo della situazione. Ho cercato di rilassarmi e recuperare da quello stress che tutti i giorni, un po'per il lavoro e un po'per il viaggiare continuo mi attanaglia. Ora bisogna riprendere:con coraggio, determinazione, prudenza ma anche con la gioia di poter fare tante cose semplici che, sino a pochi giorni fa,non ci erano, per causa di forza maggiore, consentite. Un caro saluto a te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora spero che tutti capiscano che è assolutamente necessario comportarsi con giudizio, sono fiducioso con riserva.
      Felice sera. Ciao fulvio

      Elimina
  13. Condivo completamente il tuo post, anch'io non ho mai provato noia nel periodo di serrata, ho fatto tante cose che altrimenti non avrei mai fatto, tipo riordinare cassetti, selezionare ciò che serve o ciò che si poteva buttare, coraggiosamente ho eliminato tante "cose".
    Ora con gioia e prudenza esco, e DOMANI andrò dal parrucchiere!!!
    Un abbraccio Fulvio.
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Dani, sono fortunato, io il problema del parrucchiere non mi tocca, come ben vedi dalla foto.
      Spero solo che per questa libertà non si abbassi la guardia e che tutti si comportino con saggezza.
      Un caro abbraccio anche a te.
      fulvio

      Elimina
  14. Anche per me è stato piacevole stare a casa,quante cose ho fatto!Saluti OLga

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciso Olga, un po di vita casalinga non fa certo male.
      Ciao fulvio

      Elimina
  15. ho apprezzato molto attraversar le strade senza dover guardare dieci minuti di qua e di la'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo, la città senza traffico è metavigliosa, almeno per me che uso la bicicletta.
      Ciao fulvio

      Elimina
  16. per me nessun sacfificio, a parte la fila al supermercato.
    Ma il peggio viene ora...

    RispondiElimina
  17. Se ci comportiamo tutti con intelligenza possiamo farvela.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
  18. Ciao Fulvio...possiamo farcela, vero, incoscienti permettendo. Un saluto e buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vivi spero che il cretinismo di pochi non rendano inutili i sacrifici di tanti.
      Un caro saluto.
      Ciao fulvio

      Elimina
  19. Credo che i dati autorizzino un sano e pragmatico ottimismo e che ci sapremo comportate bene

    RispondiElimina
  20. Con un po' di buon senso possiamo farcela. Per adesso pare vada bene, ma credo si debba aspettare ancora un po', è ancora presto per avere dati certi.
    Buon weekend Stefania

    RispondiElimina
  21. Cara Stefania sono ottimista con riserva,ma sempre ottimista.
    Buon fine settimana anche a te.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
  22. Come si è visto all'Ikea di Bari,presa letteralmente d'assalto dai baresi o come è capitato in alcune città del nord dove le persone dotate di una buona dose di menefreghismo si sono riversate nei bar per l'aperitivo, il buonsenso è qualcosa che non appartiene alla stragrande maggioranza degli italiani che si comportano come bambini viziati a cui non interessa nulla degli altri.
    Buon pomeriggio!

    RispondiElimina
  23. Ciao Joanna, posso dire che non si interessano nemmeno di se stessi,
    Purtroppo il buon senso e merce rara e se questi comportamenti continueranno si tornerà alle le chiusure. Io sono oyyimista, ma con molta riserva.
    Buon weekend.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
  24. In lombardia i numeri fanno ancora pensare al peggio sempre dietro l'angolo...
    Un saluto carissimo

    RispondiElimina
  25. Non ci credo..
    Miracolo!!! E'apparso il mio commento
    Si!!!

    RispondiElimina
  26. Ciao, i Lombardi devono imparare il comportamento richiesto per non aggravare i tanti contagi.
    Spero siano abbastanza intelligenti per capire la gravità del momento.
    Un caro saluto anche a te.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
  27. Accetto anche di usare la nostra ragione per adulti per affrontare situazioni come questa. È meglio soccombere alla situazione piuttosto che diventare una vittima dell'esposizione.

    RispondiElimina