venerdì 30 settembre 2016



IL DUBBIO. Referendum Si o No ??????


Il mio proff. di filosofia, accanito seguace di
Nietzsche,ammoniva,"unica certezza è il dubbio,ma io non capivo.
Oggi ritorno a quel lontano pensiero nell'attesa del voto referendario,Si o No.

Se do il mio voto al Si, vince un rimescolamento raffazzonato di vari dettami della Costituzione italiana.Il senato, comunque, rimane con pseudo Senatori nominati e non votati che creeranno soltanto confusione sulle competenze e il tanto decantato risparmio è misero.


 Se votoNo,tutto rimane invariato ,spese comprese e le solite lungaggini decisionali con i provvedimenti legislativi sempre in viaggio tra una Camera e l'altra e niente risparmio

Oggi ho capito il pensiero del mio Proff.


Nessun dubbio,invece, sulla novella legge elettorale (Italicum) è peggiore della porcata Calderoliniana.


12 commenti:

  1. Personalmente non ho dubbi. Io voterò NO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,io di dubbi ne ho ancora molti,ma se Renzi&c.cambiassero la legge elettorale,forse voterò si.
      Ciao fulvio

      Elimina
  2. Anche io voterò no.Mi dispiace che bollino i fautori del NO come elettori di destra e mi spiace di trovarmi in compagnia del tio Be,Me.Sa.
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nella consultazione referendaria,io non distinguerei DX o SX purche si voti con il si o con il no a favore di una idea e non contro qualcuno.
      Ciao,fulvio

      Elimina
    2. Concordo con Cristiana2011 aggiungo che se la toppa (si) è peggio della attuale (no) meglio lasciare tutto come è.
      E diminuire le spese se volessero potrebbero farlo senza referendum..

      Un saluto carissimo : )

      Elimina
    3. Ciao,nella diminuzione delle spese non credo,ma una legge elettorale con le preferenze è un diritto.
      Un caro saluto anche a te.fulvio

      Elimina
    4. ma se vince il si, gli elettori non decideranno i nuovi senatori..

      Elimina
  3. Anch'io sono molto indeciso. Alla fine forse voterò sì per non accomunarmi con i vari Salvini, Meloni, Grillo ecc. ecc.!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Andrea,come ho scritto sopra il voto referendario non devrebbe essere ideologico ma costruttivo secondo coscienza.
      Ciao,fulvio

      Elimina
  4. Voterò no. Nonostante la compagnia con la quale sarò costretta a condividere la mia scelta.

    RispondiElimina
  5. Ciao Mariella,la mia risposta a te è uguale a quelle risposte gia date,votiamo con sincerità per costruire e non contro qualcuno.
    Ciao,fulvio

    RispondiElimina
  6. Anche io faccio parte del partito del dubbio: ci sono buone e cattive ragioni sia per il sì sia per il no. Purtroppo l'informazione è vaga e frammentaria, troppo puntata sul si o no al governo e alle posizioni dei partiti. Spero di avere l'occasione di seguire qualche convegno in cui esperti giuridici spieghino tecnicamente cosa cambia... mi illudo anche di vedere una cosa del genere alla tv.

    RispondiElimina