venerdì 16 settembre 2016

La rete uccide?


"Se fai un video e lo dai a un amico fai una cosa pubblica. Ha fatto sesso e poi l’ha mandato in giro. Le andava bene che qualcuno vedesse. Se hai fatto un video è già una cosa pubblica, non rimane solo in tuo possesso,queste cose le devi sapere".


Questo è il pensiero di Oliviero Toscani sulla triste vicenda della povera Tiziana,suicida per un suo video porno.

Confesso che io ho una palese difficoltà ad esprimere un giudizio,sul pensiero di Toscani e sulla vicenda,  voi cosa ne pensate?

14 commenti:

  1. che sono gli uomini a uccidere. e uccidersi, anche e soprattutto con i pensieri e le parole. e invece potrebbero vivere di quegli stessi pensieri e parole. buon giorno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del tuo pensiero.
      Felice giornata,fulvio

      Elimina
  2. Che qualche volta tacere fa risparmiare fiato così che arriva più ossigeno al cervello no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo pienamente,spesso si perdono meravigliose occasioni di stare in silenzio.
      Ciao,fulvio

      Elimina
  3. Purtroppo troppo spesso i giovani, ma non loro soltanto, fanno tante cose senza pensarci troppo. Purtroppo le conseguenze a volte possono essere tragiche! Ma forse Tiziana è stata istigata dai suoi aguzzini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse all'inizio era un gioco,finito in tragedia.
      Ciao,fulvio

      Elimina
  4. Caro Fulvio, purtroppo ce forse poca informazione, sta il fatto che succede troppo spesso!!!
    Ciao e buona giornata caro amico, un abbraccio con un sorriso:)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Tomaso,quando ti esponi sulla rete è per sempre.
      Un abbraccio anche a te,fulvio

      Elimina

  5. La bara bianca mi è sembrata eccessiva
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel dolore,forse,le scelte spesso sono confuse.
      Ciao fulvio

      Elimina
  6. mostruosa assenza di sacro che tramuta l’uomo in bestia.

    Secondo Risè abbiamo “sacrificato il pudore nascondendolo col mito della privacy che però è solo l’aspetto di una strategia individuale, ma il pudore è un aspetto più complesso perché ha a che fare con la sacralità della vita. Una sacralità che abbiamo perso in tutti i campi dell’essere”.
    grazie
    luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Luisa,concordo con te,la sacralità della vita e il pudore vengono spesso sacrificati sull'altare dell'apparire.
      Un caro saluto,fulvio

      Elimina
  7. Credo che forse Toscani non abbia tutti i torti. Credo che sia necessaria un'educazione culturale che insegni davvero l'uso del web perchè da quello che vedo e leggo mi sa che ce ne sia davvero bisogno.

    RispondiElimina
  8. Credo che ogni cosa che fai, devi prenderti le tue responsabilità, nel bene o nel male.
    Con il corpo tuo o degli altri non si gioca, è sacro. Purtroppo la fragilità umana, se non hai dei valori veri sull'importanza di ogni vita. Cadi e con difficoltà ti rialzi.
    Ciao Fulvio, buongiorno!
    Dani

    RispondiElimina